I termini della Deutsche Wein Marketing - DWM - per effettuare la Daejeon Wine Trophy

§ 1 Generale

Il Daejeon Wine Trophy è il concorso annuale che viene organizzato dalla Deutsche Wein Marketing GmbH (DWM) nella città di Daejeon / Corea del Sud . Una giuria internazionale neutrale esamina la qualità dei vini presentati e li valuta secondo gli standard internazionali della OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin). Ai vincitori questo dà una grande reputazione, nonché migliori opportunità di marketing. L'assegnazione di un premio da parte del Daejeon Wine Trophy garantisce al consumatore una alta qualità del prodotto e agevola la decisione di acquisto.

§ 2 Partecipanti

Hanno diritto a partecipare al Daejeon Wine Trophy tutte le persone fisiche e giuridiche che si occupano di produzione o commercializzazione di vini e spumanti. Possono essere presentati vini di tutte le regioni vinicole del mondo in forma commerciabile. Deutsche Wein Marketing, in particolare, si sente obbligata a tenere alta la propria immagine e a presentarsi come azienda commerciante di vini seria. Per questo, i produttori o i commercianti che negli ultimi anni si sono resi responsabili di violazioni delle leggi vigenti o che regolano il vino e che, in considerazione di ciò, sono stati giudicati da un tribunale, non possono partecipare al Daejeon Wine Trophy. vola la decisione di acquisto.

§ 3 Condizioni di ammissione

Criteri per l’ammi ssione al Daejeon Wine Trophy son Il prodotto deve essere conforme alla Legge tedesca sui vini, alle norme nazionali applicabili e ai regolamenti dell’Unione Europea. Sono ammessi i prodotti delle seguenti categorie:

  • vini fermi (bianchi, rossi, rosati)
  • spumanti (bianchi, rossi, rosati)
  • vini frizzanti (bianchi, rossi, rosati)
  • vini liquorosi (ad es., Sherry, Porto, Malaga, Madeira)

Non vi sono limitazioni alcune su vitigni, purezza dei vitigni, tipologie di gusto o metodi di produzione e maturazione. I campioni di vini provenienti da regioni vinicole tedesche devono avere almeno classificazione di qualità “vino di qualità b.A.”.Vengono premiati solo i campioni imbottigliati in confezioni destinate alla vendita all’ingrosso e al dettaglio I soggetti che presentano i vini devono avere disponibilità sufficiente per ogni vino presentato.ribunale, non possono partecipare al Daejeon Wine Trophy. vola la decisione di acquisto.

§ 4 Condizioni di partecipazione

Per ogni campione partecipante devono essere presentate quattro bottiglie. Ciò è necessario in quanto, oltre alle tre bottiglie richieste per il campione conformemente alle direttive dell’OIV, IWM deve tenere a deposito per un anno un bottiglia di ciascun vino presentato. Per ogni campione partecipante deve essere disponibile un certificato compilato in ogni sua parte. Le indicazioni contenute sul certificato costituiscono un riferimento per tutte le pubblicazioni e i documenti. Al Daejeon Wine Trophy partecipano solo campioni sdoganati e consegnati franco domicilio all'indirizzo indicato. I campioni che non perverranno almeno 10 giorni prima della manifestazione non potranno partecipare al concorso.

§ 5 Quote di partecipazione

La quota di partecipazione per campione presentato ammonta a € 135,00. Per la Germania, a questo importo occorre aggiungere anche l’IVA del 19%, pari a € 25,65. Per i Paesi dell’Unione Europea e altri Paesi terzi il pagamento dell’IVA decade con la presentazione del numero di partita IVA. Per fornire alle aziende vinicole più piccole la possibilità di partecipare, è stata introdotta la seguente regola:

i singoli produttori vengono classificati in base alle dimensioni della propria azienda. Tale regola si basa sulla superficie coltivata. Anche per queste aziende la quota di partecipazione è di € 135,00 per ogni quota. Si applica il seguente scaglionament

DimensioniQuoteViniAltri vini
5 ha112 - 3 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
10 ha223 - 6 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
15 ha334 - 9 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
20 ha445 - 12 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
25 ha556 - 15 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
30 ha667 - 18 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
35 ha778 - 21 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
40 ha889 - 24 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
45 ha9910 - 27 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini
50 ha e oltre101011 - 30 gratuiti, ogni ulteriore quota vale per 3 vini

   

Viene calcolata sempre la quantità di vini effettivamente presentata, mentre per calcolare il numero massimo di quote sono determinanti le dimensioni dell'azienda vinicola. Questa regola non viene applicata alle piccole aziende vinicole che aumentano la propria produzione con l'acquisto di uva, mosto o anche vino in botti. In tal caso il calcolo avviene in base ai vini presentati. DWM si riserva il diritto di controllare le dimensioni dell'azienda indicate e, in caso di differenze, di utilizzare le dimensioni effettive come base per il calcolo.

Se viene presentato un numero di vini superiore a quello previsto dalla quota correlata agli ettari, i vini in eccesso vengono calcolati con lo stesso principio (3 vini - 1 quota). Se viene presentato un numero di vini inferiore a quello previsto dalla quota correlata agli ettari, viene calcolato il numero effettivo di vini presentati. Le quote di partecipazione dovranno pervenire a International Wine Marketing almeno 10 giorni prima dell’inizio della manifestazione. In caso contrario, il campione presentato verrà escluso dal concorso.

§ 6 Diritti

(1) Deutsche Wein Marketing GmbH è l’unica titolare di tutti i diritti reali sul logo del Daejeon Wine Trophy e sulle corrispondenti immagini delle medaglie (Grande Oro, Oro, Argento). Ogni forma di produzione, utilizzo o modifica del logo o delle medaglie non contemplata nei diritti qui di seguito concessi è proibita e sarà perseguita in sede giudiziaria.

(2) I vincitori dei premi sono autorizzati a riprodurre la medaglia che verrà loro conferita sull'etichetta dell’imbottigliamento iscritto e premiato (diritto alla detenzione della medaglia). Questo può avvenire mediante la messa a disposizione di un certo numero di etichette adesive raffiguranti la medaglia da parte di DWM (diritto all’utilizzo degli adesivi), oppure mediante il trasferimento del diritto di stampare autonomamente l’immagine della medaglia, in un numero di esemplari prestabilito, sull’etichetta del vino della partita premiata (diritto di stampa). La scelta del diritto di raffigurazione che si desidera esercitare deve essere effettuata nel modulo d’ordine.

(3) Diritto all’utilizzo degli adesivi:

Se il vincitore del premio opta per il diritto all’utilizzo degli adesivi, le etichette delle medaglie predisposte per l’incollaggio sulle bottiglie saranno proposte in vendita da DWM al vincitore del premio, in un numero di esemplari corrispondente a quello indicato sul passaporto del prodotto, e potranno essere incollate dall’acquirente sulle bottiglie della partita premiata. I prezzi applicati sono i seguenti:

Il numero massimo di etichette acquistabili corrisponde a quello indicato nel passaporto del prodotto. Non viene concesso il diritto alla riproduzione autonoma della medaglia mediante tecniche di stampa.

(4) Diritto di stampa:

Se il vincitore del premio opta per il diritto di stampa, è autorizzato a riprodurre sull’etichetta, mediante tecniche di stampa, la medaglia conferitagli; il numero di esemplari corrisponde alla quantità di bottiglie del lotto premiato indicata sul passaporto del prodotto. Il layout necessario sarà messo a disposizione da DWM in formato digitale. I prezzi applicati sono i seguenti:

Non viene concesso il diritto alla modifica della medaglia o alla sua riproduzione mediante tecniche di stampa, fatta eccezione per l’etichetta delle bottiglie. Gli adeguamenti eventualmente necessari per la stampa devono essere concordati con DWM prima della stampa stessa.

(5) L’etichetta del vino munita della medaglia deve essere messa preliminarmente a disposizione di DWM, via e-mail o a mezzo posta, per documentare la vendita. sentato verrà escluso dal concorso.

§ 7 Presentazione e premiazione di prove di botte ed imbottigliamenti parziali

1) Oltre ai vini imbottigliati, possono essere presentati ai fini della premiazione anche prove di botte e imbottigliamenti parziali. I campioni o gli imbottigliamenti parziali devono essere identificabili in modo univoco e presentati unitamente a un’analisi enologica.

(2) In caso di premiazione di una prova di botte o di un imbottigliamento parziale, i diritti alla detenzione della medaglia citati al § 6 vengono concessi solo se chi li ha presentati esibisce una nuova analisi per ogni ulteriore imbottigliamento parziale e mette a disposizione di DWM, prima dell’immissione in commercio della merce, i corrispondenti numeri di lotto o di partita, unitamente a tre controcampioni a scopo di analisi. I costi sono a carico del soggetto richiedente.

(3) Le differenze riscontrate nell’analisi del prodotto imbottigliato rispetto al campione premiato non devono superare i valori limite del regolamento (CE) n. 606/2009, inclusi gli allegati e le appendici ivi citati. In caso contrario, il prodotto iscritto in un secondo tempo non è autorizzato alla detenzione della medaglia.

(4) Se non viene presentata alcuna analisi riferita all’imbottigliamento/imbottigliamento parziale/numero di lotto, DWM procede all’esecuzione di un’analisi. In caso di ordinazione di un massimo di 50.000 medaglie o 100.000 diritti di stampa, i relativi costi sono a carico del soggetto richiedente. In caso di ordini superiori i costi sono a carico di DWM.

§ 8 Uso non autorizzato della medaglia

(1) Il diritto alla detenzione della medaglia viene trasferito esclusivamente al soggetto richiedente e unicamente per la quantità iscritta del campione presentato e premiato.

2) Qualora il vino non venga presentato dal produttore, bensì da terzi (distributore, importatore, grossista o dettagliante, ecc.), il produttore deve richiedere il consenso del soggetto richiedente e di DWM per poter utilizzare la medaglia. Lo stesso vale per i terzi che offrono a proprio nome il vino premiato per un determinato soggetto richiedente o produttore.

(3) Il diritto alla detenzione della medaglia non è trasferibile a vini diversi dal campione premiato o a un altro imbottigliamento. In caso di utilizzo non autorizzato, DWM ha la facoltà di escludere colui che ha commesso la violazione dalla futura partecipazione al Daejeon Wine Trophy. In tal caso non si escludono un’eventuale richiesta di risarcimento danni ed ulteriori azioni.

(4) UTILIZZO NON AUTORIZZATO (€ 0,04/bottiglia), da discutere.o richiedente. In caso di ordini superiori i costi sono a carico di DWM.

§ 9 Imbottigliamenti con un’altra etichetta

Se un imbottigliamento premiato con una determinata etichetta o come prova di botte/imbottigliamento parziale deve essere venduto con una diversa etichetta o con un'altra denominazione commerciale, tale circostanza deve essere comunicata a DWM prima dell'immissione in commercio, allegando una nuova analisi e due controcampioni. Si devono altresì comunicare i corrispondenti numeri di lotto o partita. Il § 7 par. da 2 a 4 si applica di conseguenza. ri i costi sono a carico di DWM. 

§ 10 Foro competente

Foro competente per tutte le controversie è Berlino.